Realizzazioni campi padel Evolplay
Realizzazioni campi da padel Evolplay
Realizzazioni campi da padel
Realizzazioni campi padel
Costruzioni campi padel
Costruzioni campi da padel Evolplay

Campi e Coperture Padel

Il padel è uno sport di derivazione tennistica che si pratica a coppie. Nel caso del padel il campo è chiuso ai 4 lati a eccezione di due porte laterali. Il gioco si pratica con una racchetta denominata pala e delle palline esteticamente identiche a quelle di tennis, ma con meno pressione al loro interno per rendere il gioco leggermente più lento e i colpi e le sponde più gestibili.

ll Padel è un gioco divertente che può essere praticato da persone di diversa età, sesso, condizioni tecniche e fisiche, e – componente non di poco conto – richiede una spesa minima. É una disciplina vantaggiosa per tutti gli sportivi: può essere un motivo di divertimento e può essere anche semplicemente un’occasione di incontro e di “ritrovo”; può diventare nello stesso tempo una valida attività motoria senza movimenti aggressivi per tenersi in forma; può essere un’attività praticata da tutta la famiglia; può essere gratificante in termini di risultati sportivi.

I campi sono sia all’aperto che indoor. Le regole sono basicamente quelle del tennis. La racchetta è una “pala” solida e forata tale da renderla più leggera, la cui lunghezza massima non supera i 45,50 cm, mentre le palle, secondo la consistenza e le dimensioni approvate dalla FIP, sono le stesse del tennis.

Maggiori informazioni

Specifiche tecniche

Lunghezza interna dal campo 20,00 m
Larghezza interna dal campo 10,00 m
Altezza delle pareti 3,00 m
Altezza della recinzione 4,00 m
Altezza interna netta della copertura 7,00 m

Descrizione dei Campi

– Pavimenti: Esistono diversi tipi di pavimenti che però devono rispettare i requisiti di durezza, rugosità ed elasticità adeguate al gioco. Il pavimento è di tipo sintetico.

 

– Pareti: Per i campi fissi, di regola le pareti sono in laterizio, dello spessore di una testa, intonacate e verniciate con un colore uniforme. Altri materiali di uso frequente sono i cristalli: temperati o multistrati, che rendono visibile il gioco da tutti gli angoli esterni al campo. In ogni caso, i materiali utilizzati per comporre i pannelli delle pareti devono avere le qualità adeguate in modo di permettere che il rimbalzo della palla sia quello accorde alla velocità del gioco. Sono esempi: prefabbricati in cemento, pannelli lignei, resinosi e sintetici, plexiglass, ecc.

 

– Recinzioni: Rispettando le dimensioni minime stabilite nel Regolamento del Gioco della F.I.G.P., possono diversificarsi a seconda del tipo di maglie e dai materiali con cui sono realizzate. Correntemente sono metalliche, e sono accettate soluzioni zincate, verniciate e termorivestite con plastica. Lateralmente possono essere posizionate le due porte di ingresso al campo, costruite con materiale analogo a quello delle recinzioni, altrimenti gli ingressi sono lasciati liberi.

 

– Illuminazione: L’aspetto più importante è quello di ottenere una illuminazione uniforme e adeguata per non perdere di vista in nessun momento la palla, sia per fenomeni di abbagliamento che per presenza di settori scuri nel campo. La scelta sulla quantità e disposizione delle sorgenti di luce dipende dai materiali utilizzati e dalle situazioni ambientali.

 

– Coperture fisse dei campi padel: le nostre coperture sono certificate CE e progettate per essere resistenti e durature. Inoltre , grazie alla consulenza di esperti giocatori, garantiamo la massima giocabilità. Personalizzabili su richiesta  e affiancabili per ottenere grandi spazi coperti.

Vuoi saperne di più?
Contattaci al +39 035 4522 002

Oppure richiedi il tuo preventivo

Storia campi da padel

Lo sport del padel ha registrato una notevole diffusione negli ultimi anni, dove l’evoluzione e i miglioramenti apportati ai campi sportivi hanno contribuito a portare le prestazioni degli atleti ai massimi livelli internazionali.
L’origine del padel viene spesso fatta risalire a un errore di calcolo progettuale. Nel 1969 l’imprenditore messicano Enrique Corcuera, impegnato nella realizzazione di un campo da tennis all’interno della sua tenuta, misurò in modo poco preciso l’area destinata all’impianto sportivo. Si ritrovò così con un’area di gioco più piccola rispetto a quella richiesta per un campo da tennis regolamentare, che comprendeva inoltre muri eretti in precedenza e chiusure ai lati.

Campi da padel in erba sintetica

Per garantire ai giocatori di padel prestazioni sempre eccellenti, nel tempo anche le superfici di gara sono cambiate. Dai campi originari in cemento lucido o poroso, alle resine sintetiche, fino all’erba sintetica: le superfici di gioco hanno saputo adattarsi alla continua evoluzione delle esigenze di giocatori e sportivi, favorendoli nelle loro prestazioni. Il manto in erba artificiale si è imposto nel panorama delle superfici per campi sportivi dedicati al padel, perché in grado di garantire confort durante le azioni di gioco ed eccellenti performance.